Massimiliano Allegri, dopo la consegna del premio Maestrelli, come miglior allenatore della stagione 2010/2011, ha parlato della sfida con il Parma. La sconfitta rimediata contro l’Arsenal, che fortunatamente non ha infranto il sogno della Champions, è ormai un brutto ricordo. La gara contro il Lecce ha restituito orgoglio e consapevolezza ai giocatori, che ora sentono di avere il vento in poppa.

Allegri ne è convinto: il destino del Milan di questa stagione dipenderà solo ed esclusivamente dall’impegno della squadra.

E sulle prossime partite di Milan e Juventus aggiunge: “La stagione è ancora lunga, ma sia noi che la Juve andiamo incontro a due trasferte difficili. A Firenze non sarà semplice per i bianconeri e noi dovremo vedercela con il Parma, che in casa gioca sempre bene e che ha ottime individualità, come Giovinco.”

Un ringraziamento va anche al presidente Berlusconi ed all’amministratore delegato Adriano Galliani: “Mi hanno messo a disposizione una rosa importante.”

Infine, sull’emergenza infortuni, conclude: “Su 33 giocatori ce ne sono ancora 11 in infermeria. Credo che per me sia una fortuna, dato che fino a poco tempo fa ce n’erano addirittura 14.”

 

Commenta l’articolo nel Forum di Canale Milan